lunedì 13 ottobre 2008

Il test dell'albero di Koch

Il disegno di un albero viene ritenuto l'equivalente di un autoritratto.

Karl Koch divide l'albero in tre parti:

le radici: sono la parte nascosta di una pianta, forniscono nutrimento e àncorano l'albero al terreno. Esse rappresentano la parte più inconscia e istintiva dell'Io, sono espressione della capacità del soggetto di radicarsi nella realtà e sono la parte da cui il soggetto stesso trae energia vitale.

il tronco: è espressione dell'Io vissuto. Analizzarne forma, dimensione, inclinazione significa studiare il carattere e la vita cosciente del soggetto.

La chioma (e quindi anche i rami): rappresenta la capacità del soggetto di interagire con l'ambiente ed è anche espressione della vita mentale del soggetto (aspirazioni, interessi e ideali).

Nell'effettuare questo test, per evitare diagnosi errate e superficiali, occorrono prudenza e le necessarie competenze psicoterapeutiche oltre che grafologiche.

3 commenti:

Guglielmo Nigro ha detto...

:)

Larsoniana ha detto...

:)
p.s. sto test lo posso fare anche gli adulti

francesco ha detto...

ahah!
peccato: non disegno case, non disegno alberi, non disegno animali...
;)