domenica 28 dicembre 2008

Il disegno di animali

Nell'analisi del disegno infantile, oltre al test dell'albero, a quello della figura umana e al test della casa, gli psicologi si avvalgono di un ulteriore strumento: il test della famiglia di animali.
Ai bambini viene chiesto d'immaginare e disegnare i componenti della propria famiglia sotto forma di animali. Con questo test si possono individuare aspetti caratteriali, stati emotivi del bambino oppure elementi nascosti, non emersi nei precedenti test. Il bambino ha la possibilità di proiettare sugli animali ciò che non ha il coraggio di comunicare riguardo al rapporto con i propri genitori. Si tratta pertanto di un test utile ma al contempo di difficile interpretazione.
Sono stati associati precisi significati agli animali più comunemente disegnati dai bambini. Di seguito ne elenco solo alcuni:

animali feroci (lupo, leone, tigre ecc): i bambini che li disegnano hanno un carattere impulsivo, orgoglioso, autonomo, forte e sono in grado di utilizzare la propria aggressività per superare ostacoli.

cane: i bambini che lo disegnano dimostrano un carattere bonario, empatico, generoso e bisognoso di creare legami affettivi.

coniglio: suggerisce timidezza, bisogno di protezione e tenerezza.

drago: simboleggia potenza e il bambino che lo disegna dimostra una gran capacità intellettiva e un temperamento forte, intuitivo.

gatto: il bambino che lo disegna ha come caratteristiche fondamentali la gentilezza, la furbizia e la capacità d'ispirare fiducia nei coetanei.

pesci: sono animali muti che vivono nell'acqua, in un'altra “dimensione”. Se i genitori sono raffigurati in questo modo è possibile che vi siano problemi di incomunicabilità.

ragno: ha una valenza negativa a causa del suo morso velenoso. Se la madre viene disegnata come un ragno vi può essere una situazione conflittuale madre/figlio.

scimmia: suggerisce un'intelligenza astuta,innocente, giocosa e una vivacità sfrenata. Se viene disegnato un gorilla, oltre alle precedenti caratteristiche, occorre valutare la presenza di una componente di aggressività.

serpente: simbolo della sessualità, il serpente è un animale in grado di cambiar pelle. Il bambino che lo disegna sta probabilmente attraversando una fase di cambiamento, di crescita. A livello caratteriale il bambino risulta essere un tipo cauto, meditativo, che difficilmente manifesta i propri sentimenti.

uccellini: indicano il bisogno dei bambini di essere accarezzati e coccolati.

6 commenti:

francesco ha detto...

molto interessante, ma se ne può fare una regola?
(è una domanda non una provocazione)

Larsoniana ha detto...

ciao Francesco, da quanto ho capito questi test vanno effettuati all'interno di terapie che tengono conto anche di colloqui con il bambino (e i genitori). Si tratta quindi di strumenti in più, a disposizione dei professionisti del settore, e che vanno usati con cautela altrimenti si rischia di dare errate interpretazioni. Quindi, per rispondere alla tua domanda, non credo che queste nozioni vadano prese come "oro colato": l'analisi di un disegno va sempre associata alla storia sociale e familiare del bambino.
ciao :)
p.s. vedo che nel tuo avatar c'hai la testa di un orso, ecco a proposito dell'orso...Jung lo considera un simbolo dell'aspetto pericoloso dell'inconscio!
;-P

sTUDIOpAZZIA ha detto...

Ciao, se mi è permesso fare un appunto, questi test, che rientrano nel campo dei test proiettivi, hanno carattere diagnostico più che terapeutico. Come diceva giustamente Larsoniana hanno lo scopo di capire la persona, in quetso caso il bambino, con cui si ha a che fare per delineare poi un approccio alla cura.

SP

P.S: complimenti ancora per l'ottimo lavoro

Larsoniana ha detto...

grazie sTUDIOpAZZIA per l'utilissimo commento e per i complimenti :)

francesco ha detto...

bè, direi che è perfetto!
ultimamente il mio "inconscio" è una presenza particolarmente sinistra...
;)

Anonimo ha detto...

Ultimamente un mio cugino di 6 anni sta disegnando solo ragni e vorrei sapere come interpretarlo...